Ristrutturazione casa in stile Liberty

Ristrutturazione casa in stile Liberty

Un’imponente abitazione in Stile Liberty è ritornata a splendere. Succede a Corato, città a nord di Bari, dove l’architetto Esther Tattoli è riuscito a recuperare una vera e propria perla dell’architettura Art Noveau pugliese restituendole l’antico splendore grazie a un’importante operazione di ristrutturazione e recupero.L’abitazione si trova al secondo piano di un edificio collocato nel centro storico della città e in cui confluiscono influenze barocche e orientaleggianti tipiche del periodo in cui è stata edificata, ovvero tra l’800 e il ‘900. Sono gli anni in cui l’Italia vive la sua rivoluzione culturale e in cui si privilegia l’artigianato, le cui pregiate lavorazioni vengono contrapposte alla riproducibilità della produzione in serie.L’architetto Esther Tattoli ha messo a punto un’opera di ristrutturazione e di riqualificazione energetica dell’immobile cercando di creare un mix equilibrato tra antico e moderno. Il suo intervento è stato prevalentemente conservativo, teso cioè, a preservare, ove possibile, tutti gli elementi originari e caratterizzanti dell’abitazione, valorizzandoli e rendendoli funzionali e compatibili con le nuove esigenze di prestazione energetica.

Ristrutturare in stile Liberty

Il lavoro di recupero e restauro filologico portato avanti dall’architetto si è integrato alla progettazione dei nuovi inserimenti realizzati utilizzando un linguaggio contemporaneo e quindi caratterizzato da linee essenziali e geometrie pure. Le due anime però si sono fuse con grande armonia nei bagliori oro e argento dei muri decorati e dei nuovi rivestimenti in grassello di calce, e vengono richiamati nei colori ocra delle antiche graniglie e nei riflessi luminosi delle nuove pavimentazioni in pietra naturale. Trattandosi, poi, di una ex dimora di tre nobildonne, missionarie e molto religiose, l’abitazione di Corato presentava un’affascinante commistione tra sacro e profano. Al suo interno, infatti, accanto a volte a padiglione decorate con pitture raffiguranti foglie di acanto e figure classiche, si trovano puttini in foglia oro ed ex-voto. Inoltre la casa presentava una vera e propria cappella interna, comprensiva di un imponente altare sovrastato da volte dipinte con decori floreali e squarci di paesaggi locali. Queste caratteristiche dicono molto delle sue abitanti ovvero donne appartenenti a un certo status sociale e animate da una fede religiosa molto profonda.

Lo stile Liberty nella ristrutturazione della casa

“Un luogo di contaminazioni e contraddizioni, tradizioni locali e reminiscenze d'oltre mare, sacro e profano”. Sono queste, in estrema sintesi le caratteristiche di questa abitazione spiegate dall’architetto Tattoli. Nella ristrutturazione dell’appartamento è stato fondamentale l’approccio di ricerca adottato e orientato verso l'uso di materiali legati alla tradizione costruttiva locale, come il grassello di calce e la pietra naturale, tutti eco-sostenibili, traspiranti e compatibili con i materiali presenti nell’abitazione proprio per fare in modo che ci fosse una profonda unitarietà dell'organismo architettonico andando a creare una soluzione in tutto e per tutto integrata con la preesistente. Questa ristrutturazione è dunque il frutto di uno studio mirato a rafforzare lo stretto rapporto dell’abitazione con il territorio pugliese e con la sua storia, pur se reinterpretata in chiave contemporanea e minimale. Il filo conduttore di questo attento restauro è il colore oro che si ripete tra i decori antichi della casa, tra le pitture delle volte e domina lo spazio dell'altare. È sempre l’oro poi che si confonde con il giallo intenso delle graniglie segnando le geometrie dei decori liberty e ritornando ancora nelle lampade contemporanee della camera da letto, nei pigmenti del grassello di calce che riveste tutte le superfici del bagno degli ospiti e che, ancora più brillante, illumina alcune pareti del bagno personale dei padroni di casa. Su tutto, poi, la luce naturale che si fonde con quella artificiale in un gioco sempre presente e mai banale tra antico e moderno.

Previous article Soffitti in legno, come scegliere...
Next article Come dividere lo spazio in casa...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here